inmates_logo

Jonathan si risveglia da un incubo in una cella di prigione, non sapendo come ci è finito. Un insopportabile mal di testa e un senso di smarrimento lo fanno sembrare ancora immerso nel suo incubo, ma una voce proveniente da una vecchia radio lo avvisa che non è affatto così. Inmates è un thriller psicologico con una buona storia, un’atmosfera che ricrea le turbe psichiche del personaggio, accompagnata da elementi horror e puzzles. Raccogli ed esamina oggetti per scoprire i misteri che si celano tra le sbarre. Per quale ragione sei qui?

SecondFloor

Realizzato interamente dallo sviluppatore indie armeno Davit Andreasyan con Unreal 4, Inmates ci trasporta all’interno della mente di un malato affetto dal disturbo dissociativo dell’identità (disturbo di personalità multipla). Ci troviamo all’interno di questo carcere indagando e raccogliendo indizi per capire come mai siamo finiti in questo luogo. È solo frutto della nostra mente oppure è la realtà?

Recentemente rilasciato su Steam, il gioco si presenta con una grafica che non eccelle pur compiendo il suo dovere, anche la qualità dei personaggi presenti non è delle migliori. Sicuramente il piatto forte di questa esperienza interattiva è la storia, anche se devo dire che avrei preferito fosse svelata più lentamente e non tutta d’un fiato ad un certo punto del gioco. La trama nel suo complesso mi è piaciuta, anche se non di facilissima comprensione. Ad accompagnare il nostro viaggio, non potevano certo mancare i jumpscares di rito in questo tipo di gioco, qualcuno mi ha fatto sobbalzare sulla sedia raggiungendo quindi il suo obiettivo.

I puzzles che troviamo nel corso del gioco sono facili da risolvere e non vi bloccheranno di certo in nessun caso. Purtroppo questi ultimi sono quasi tutti incentrati sull’apertura delle porte che troveremo chiuse nel corso del gioco. Peccato, sicuramente si poteva fare di più in questo aspetto del gameplay. Per quanto riguarda la meccanica di gioco, troveremo le classiche note in giro per le stanze, anche se queste non serviranno molto alla comprensione della storia. Non è possibile correre, né nascondersi. La durata si attesta su 1 ora poco più.

Per concludere, l’idea mi è sembrata buona, la realizzazione tecnica meno, anche se non si può chiedere troppo ad una persona sola.

Links di interesse:

Sito web ufficiale

Pagina Steam